Cosa significa taglio mulching 

Il taglio mulching, o pacciamatura, è una tecnica che sta prendendo piede molto negli ultimi anni. È un buon compromesso tra qualità di taglio e velocità. L’erba viene sminuzzata e distribuita uniformemente sul terreno. Il residuo che ne rimane è molto fine ( grande qualche mm) e viene nascosto facilmente nel prato. Oltretutto lo scarto, essendo organico, andrà a decomporsi rapidamente concimando il prato. Potrai tagliare l’erba senza raccoglierla.

Pregi del mulching:

Risparmio di tempo ed energie. Niente più pause per svuotare il cesto di raccolta. Niente più smaltimento in discarica; gli sfalci erbosi sono diventati rifiuto speciale in molti comuni e vanno smaltiti seguendo le norme vigenti.

Limita la siccità. Anche se non può risolvere il problema di carenza d’acqua, può fare in modo di limitarne l’evaporazione. L’erba è composta all’80% di H20, e lo sfalcio ne cederà buona parte al terreno.

Ha il pregio di favorire gli scambi gassosi e fertilizzare il terreno. Il residuo che rimane dopo un taglio mulching è veramente nutritivo per il terreno e rilascia sostanze fondamentali come azoto, fosforo e potassio.

Minor costo. Le tosaerba da pacciamatura hanno un costo ridotto per quanto riguarda la manutenzione o le spese di riparazione: meno cinghie e niente ventola di raccolta.

Buona qualità di taglio. Anche se le soluzioni con raccolta sono preferibili da un punto di vista ornamentale, il mulching è comunque una buona soluzione che rende il prato una superficie vegetativa omogenea, ordinata e sana. Non fidatevi di chi vi dice che con questa tecnica andrete a produrre feltro; come scritto prima, il residuo di pacciamatura si decompone facilmente.

Come svolgere correttemente il mulching

Cerca di tenere a mente i punti qui sotto elencati perché Il prato è più soggetto all’insorgenza di malattie fungine se il taglio non viene eseguito correttamente.

La prima regola da tener presente quando si taglia il prato, qualsiasi tecnica si stia adottando, è di non stressare la vegetazione. Buona prassi è quella di non tenere mai il taglio troppo basso, mai recidere più di un terzo dell’altezza del prato.

È sconsigliabile tagliare in presenza di foglie. Se le vostre piante o alberi producono molto residuo fogliare sarà molto difficile ottenere la massima resa di taglio. Le foglie non riusciranno a mimetizzarsi tra la vegetazione. Potete dotarvi di un buon soffiatore per ovviare a questo problema.

La funzione mulching non va impiegata in presenza di erba troppo fitta e che viene concimata. Stesso discorso delle foglie: lo sfalcio non sarà in grado di confondersi tra i ciuffi del prato e rimarrà in superficie.

Quando tagliate cercate di mantenere una velocità di marcia adeguata; la macchina, infatti, ha bisogno del giusto tempo per poter sminuzzare l’erba e distribuirla in modo omogeneo su tutta la superficie erbosa.

Utilizzare solo le lame indicate: la maggior parte delle persone che si lamenta del risultato ottenuto, o non sta tagliando con le lame giuste o non mantiene le lame affilate. Specialmente quando si adotta il sistema mulching bisogna fare in modo che i coltelli abbiano lo spazio necessario per mantenere l’erba in sospensione e controllare che l’erba umida non si sia ammassata all’interno del piatto. Infatti se lo sfalcio erboso è stato sminuzzato in malo modo e i ciuffi d’erba rimangono eccessivamente lunghi si rischia di andare a danneggiare il prato creando la situazione ideale per l’insediamento di agenti patogeni.

Come riconoscere una lama mulching

Le lame da pacciamatura hanno una forma specifica disegnata appositamente per permettere di mantenere in sospensione i ciuffi d’erba il più possibile in modo che possano essere tagliati più e più volte. Hanno una superficie curva e delle alette alle estremità che servono per “lanciare” i ciuffi più in alto possibile. Il filo della lama è più lungo rispetto alle lame standard da raccolta.

Quando fare mulching:

è necessario tagliare più volte in una mensilità. A differenza dei tradizionali sistemi con raccoglitore, è doveroso intervenire più volte in un mese. Se siete il tipo di persona che lascia crescere l’erba più di 12-13 cm (non dovreste mai farlo) potreste trovarvi in difficoltà con un tagliaerba mulching. Questo può variare a seconda del contesto e della varietà seminata; più la vostra tosaerba è performante meno sarà difficile affrontare l’erba più alta, anche quella umida e impegnativa. La maggior frequenza di rasatura favorisce lo sviluppo di erbe migliori

Se è piovuto è necessario aspettare prima di eseguire l’operazione di rasatura. Le tosaerba possono trovarsi in difficoltà in presenza di erba molto umida, soprattutto di fronte a varietà come trifoglio.

Limiti del mulching:

Se il prato è ormai infestato, tagliare senza raccogliere contribuirà a distribuire i semi delle erbacce.

Attenzione a piscine a sfioro e vialetti. Se è vero che il sedimento erboso si confonde molto bene tra la vegetazione del vostro tappeto erboso questo è ovviamente impossibile su un viale. Dovrete quindi passare con un soffiatore per spazzare via lo sfalcio. Per le piscine la questione è ancora più delicata poiché basta un po’ di vento per spazzare l’erba al loro interno. In queste situazioni è sempre meglio adottare sistemi dotati di raccoglitore.

Quale tosaerba mulching scegliere:

Scegliere una rasaerba che sia perfetta per le proprie necessità può dipendere da diversi fattori: tempo da dedicare al verde, resa ornamentale che si vuole ottenere, budget a disposizione. Tra le macchine in commercio che montano kit di pacciamatura o lo possiedono di fabbrica potete trovare:

Trattorini e tosaerba mulching

Se volete restare comodi potete sedervi a bordo di un trattorino oppure seguire a piedi un tagliaerba. Sicuramente con un trattorino impiegherete poco tempo per le operazioni di rasatura e avrete a disposizione motori più efficienti che vi permetteranno di affrontare anche i terreni più ardui.

Macchine a leve mulching

Sono molto più rapide e agili grazie alla trasmissione idrostatica diretta sulle ruote posteriori. È possibile controllarle con l’ausilio di comode leve. Oltre ad essere estremamente pratiche e potenti, queste macchine sono dotate di piatti molto più larghi della carreggiata delle ruote e grazie alla loro facile manovrabilità è molto facile rifinire anche intorno ad aiuole, alberi, ostacoli. Offrono il miglior compromesso in assoluto tra qualità e velocità di taglio. La gamma John Deere è molto vasta ed è possibile scegliere tra macchine a leve ad uso residenziale o, se siete professionisti, macchine sterzata zero adatte anche al verde pubblico.

john-deere-mulching
esempio di kit mulching John Deere

Robot mulching

La stessa tecnica svolta dai robot tagliaerba viene detta micromulching. Il robot taglia continuamente il prato e l’erba ringrazia poiché ne viene asportata sempre una piccola parte, in modo costante. Queste macchine sono molto efficienti, offrono la miglior resa dal punto di vista ornamentale; sono però inadatti in terreni troppo rustici dove il robot tosaerba può imbattersi in pietre, radici di alberi, escrementi, molti ostacoli, aiuole e passaggi molto stretti.

Tipologie di mulching

Mulching classico: le tosaerba che possiedono il sistema mulching di fabbrica, o sono predisposte per averlo, hanno la peculiarità di avere un apparato di taglio bombato, più profondo, più largo e tendenzialmente con più lame rispetto ai tosaerba a raccolta tradizionali. Il piatto o scocca generalmente sporge dalla carreggiata del tagliaerba. Sono molto più efficienti ma peccano di versatilità. Su alcuni modelli è possibile anche fare lo scarico laterale.

3 in 1: Sono le macchine più versatili ed economiche in grado di svolgere mulching, scarico e raccolta. Tendenzialmente svolgono efficientemente solo una funzione, le altre servono per aiutare l’operatore in determinate situazioni in cui non è possibile effettuare la pacciamatura. Le lame da pacciamatura sono indicate per svolgere il 3 in 1. Per raccogliere l’erba in modo ottimale, però, è meglio utilizzare le lame standard da raccolta. La conformazione del piatto è pensata per svolgere più funzioni sacrificando un po’ l’efficienza. Sono soluzioni meno costose anche perché con una macchina potrete fare quello che generalmente fate con 2.

Noi, consigliamo sempre di scegliere una tecnica di taglio per il vostro prato e di comprare il tagliaerba che nativamente nasce per svolgerla al meglio.